Società analizzate

Investire dividendi, 5 solidi titoli da prendere in considerazione

3 azioni con dividendi contro la lenta ripresa economica

Investire in dividendi è uno dei modi più efficaci per gestire il vostro portafoglio, uno dei segreti è focalizzarvi sul lungo periodo con titoli di elevata qualità che pagano dividendi affidabili ed in crescita. L’acquisto di questa tipologia di azioni da tenere per almeno un decennio o due, non è per tutti, naturalmente. Ma vale la pena notare che alcune delle blue chip più maltrattate durante la crisi finanziaria del 2008 hanno fortemente recuperato ed aumentato i loro dividendi durante tutto il periodo fino ad oggi. Se non siete abbastanza pazienti, o se vi piacciono le negoziazioni giornaliere, allora questi titoli non fanno per voi. Ma se state cercando di proteggere i vostri soldi durante i periodi incerti, questi titoli hanno molto da offrire, tra cui rendimenti da dividendi che sono il 3% o superiore.

Duke Energy Corp. (DUK)
Molte utilities sono volatili e ipercomprate al giorno d’oggi, a causa della pressione dei forti acquisti nel settore all’inizio di quest’anno in quanto gli investitori correvano ai ripari. Ma ultimamente, le azioni di alcune di queste aziende sono tornate indietro, tra queste Duke Energy, che è ancora scambiata ad un livello attraente per il lungo termine.

Vale anche la pena sottolineare che, anche dopo il calo dell’8% circa dal suo livello più alto delle 52 settimane, le azioni di Duke sono ancora in gain da inizio anno, inoltre, hanno un dividendo appetibile e sostenibile.

DUK, analisi tecnica, medie mobili, gann e analisi fondamentale

Procter & Gamble Co. (PG)
Mentre molte azioni di beni di consumo sono imbattute nel 2016, Procter & Gamble, si distingue per un paio di motivi. Per cominciare, nonostante la forte performance del titolo, il suo yield è ancore di poco oltre il 3%. Inoltre, il payout è pari a circa i due terzi degli utili del prossimo anno, questo rende il dividendo sostenibile e con possibilità di futuri aumenti. Se a questo si aggiunge che P & G ha pagato dividendi per 126 anni, con 60 aumenti consecutivi, è difficile sostenere che vi sia scelta migliore di questo gigante dei beni di consumo per la crescita di dividendi stabili.

PG, analisi tecnica, medie mobili, gann e analisi fondamentale

Abbvie (ABBV)
Abbvie è stata scissa da Abbott Laboratories (ABT), alla fine del 2012, nel tentativo di separare il settore di ricerca farmaci dal portafoglio di trattamenti già esistenti e dispositivi medici. Abbvie è l’opzione di gran lunga più interessante delle due, sia in termini di potenziale di ricerca che di prestazioni per gli investitori. Dal frazionamento azionario Abbvie ha avuto una performance quasi doppia rispetto all’indice S & P 500, mentre Abbott circa il 28%. Abbvie non è una rischiosa biotech di fase sviluppo. Il suo trattamento dell’artrite di grande successo, Humira, produce miliardi di dollari di fatturato annuo, mentre la società va avanti con nuovi farmaci. Le sue azioni sono scambiate attualmente a solo circa 11 volte gli utili. Sarebbe difficile trovare una migliore combinazione di crescita, valore e reddito delle azioni Abbvie.

ABBV, analisi tecnica, medie mobili, gann e analisi fondamentale

General Electric (GE)
General Electric è uno titolo diffuso, presente in molti portafogli, ma molti investitori di reddito rimangono diffidenti di questo conglomerato dopo il profondo taglio del dividendo durante la crisi finanziaria. Ma dopo aver ceduto il comparto finanziario a Wells Fargo & Co. (WFC), poco più di un anno fa, gli investitori possono avere fiducia nel fatto che la nuova GE sia una società stabile e affidabile per il reddito. General Electric si muove in ampi e diversificati settori che coprono la produzione di energia, immagini mediche e motori per aerei solo per citarne alcuni, e questa vasta base di entrate sosterranno un forte flusso di cassa.

GE, analisi tecnica, medie mobili, gann e analisi fondamentale

Cisco Systems (CSCO)
Cisco Systems, non ha pagato dividendi per molto tempo. Ma negli ultimi 5 anni è aumentato oltre quattro volte, a partire da soli 6 centesimi a trimestre nel 2011 a 26 centesimi in questo momento. E anche a questi livelli, i dividendi sono altamente sostenibili a meno della metà degli utili del prossimo anno. Le azioni sono più che raddoppiate dal loro minimi del 2012. Se state cercando di costruire un portafoglio diversificato, questa azienda di grossa capitalizzazione che si occupa di tecnologia per le imprese è una buona alternativa al reddito convenzionale. Certo, Cisco non è in condizioni di crescere ulteriormente, come dimostra la dolorosa decisione di licenziare il 20% della sua forza lavoro questa estate. Ma per gli investitori di reddito, la stabilità è più importante della crescita, in particolare in questo mercato.

CSCO, analisi tecnica, medie mobili, gann e analisi fondamentale

Summary
Investire in titoli con solidi dividendi
Article Name
Investire in titoli con solidi dividendi
Description
Per gestire in modo efficace il vostro portafoglio, uno dei segreti è focalizzarvi sul lungo periodo con titoli di elevata qualità che pagano dividendi affidabili ed in crescita.
Author
Publisher Name
MarketMover.it
Publisher Logo

Lascia un commento