Report Domino

Freeport vende le sue proprietà di petrolio e gas del Golfo del Messico

Freeport vende le sue proprietà di petrolio e gas del Golfo del Messico

Martedì scorso Freeport-McMoRan (FCX) ha detto di aver raggiunto un accordo per vendere le sue proprietà di acque profondo del Golfo del Messico di petrolio e gas a Anadarko Petroleum Corp. per 2 miliardi di dollari, con circa 150 milioni in pagamenti contingenti supplementari. La vendita è un buon affare per Freeport perché in questo modo può ridurre i debiti della società, migliorare la generazione di cassa e aumentare l’attenzione della società sul suo core business, il Rame.

I proventi della vendita al netto di 582, che verranno utilizzati per pagare agli azionisti, sarà
utilizzato per ridurre il debito, migliorando la leva finanziaria della società. Si stima che il rapporto debt/ebitda di Freeport Moody diventerà così intorno a 6x per il 2016, rispetto a 9.5x per i 12 mesi che si sono conclusi il 30 giugno con un ulteriore miglioramento probabile nel 2017.

Se l’azienda dovesse raggiungere questo livello di riduzione di leva finanziaria, cambierebbero le prospettive della società con un potenziale rating a Buy da Hold. Freeport è il secondo più grande produttore mondiale di rame e il più grande produttore di molibdeno. Negli ultimi anni ha dovuto fare i conti con la caduta precipitosa dei prezzi del rame, del petrolio e del gas nel 2015 e l’inizio del 2016. La vendita del patrimonio del Golfo del Messico permetterà una forte generazione di cassa della società mineraria aiutandola ad aumentare le condizioni delle sue miniere e quindi poter generare maggiori profitti dal suo business principale.

La generazione free cash flow della società beneficerà di minori investimenti che ammontano a 1.6 miliardi per il Golfo del Messico nel corso dei 12 mesi che si sono conclusi al 30 giugno. Anadarko (APC) ha anche accettato di assumere gli obblighi dell’asset-pensionamento degli associati alle proprietà. Valore totale di circa 500 milioni al 30 giugno. Comprese le proprietà Golfo del Messico, Freeport ha annunciato che venderà attività per più di 6 miliardi quest’anno, superando il requisito nella sua linea di credito. Freeport in precedenza ha annunciato la vendita dei suoi interessi nella miniera di Tenke nella Repubblica democratica del Congo per 2.65 miliardi di dollari, una ulteriore quota del 13% nella sua miniera Morenci
in Arizona al suo partner Sumitomo Metal Mining Co. per 1 miliardo, e molti altre vendite più piccole per un totale di 400 milioni.

La proprietà del Golfo del Messico ha generato 1 miliardo di fatturato per i 12 mesi che si sono conclusi il 30 giugno o circa il 62% delle entrate petrolifere e del gas del segmento di Freeport. Tuttavia, le miniere di rame della società in Nord e Sud America e Indonesia sono i driver principali del suo fatturato, utili e cash flow, e ci aspettiamo che la perdita di margine operativo lordo debba essere più che compensato dal rafforzamento dello stato patrimoniale.

Per i 12 mesi che si sono conclusi il 30 giugno la società ha venduto circa 4,3 miliardi di libbre di rame e 51,5 milioni di barili di petrolio, generando 14,6 miliardi di entrate. L’EBITDA di 4,5 miliardi di dollari, ipotizzando un prezzo di 2 $ per libbra di rame stima investimenti per il segmento miniere di 1,7 miliardi.

Lascia un commento