Analisi tecnica

Teoria di gann, ritracciamenti, fan e ventaglio

Investire in dividendi, le migliori società per ogni settore (parte 2)

Il concetto e l’applicazione pratica ricordano da vicino le speed resistance line, l’idea di Gann era che modelli e angoli geometrici specifici avessero caratteristiche uniche per la previsione dei punti di svolta del prezzo. Secondo tale approccio era essenziale equilibrare tempo e prezzo; così per Gann, un angolo di 45 gradi offriva un equilibrio perfetto tra prezzo e tempo ed era raggiungibile solo se la loro distanza sul grafico fosse stata identica, quindi comportava l’utilizzo di una scala aritmetica sull’asse del prezzo.

Infatti, gli angoli di Gann sono trendline resistenziali e supportive di predeterminata angolazione, che hanno la caratteristica di poter essere tracciate partendo da un solo minimo o da un solo massimo, dopo aver calcolato il corretto coefficiente angolare. In sostanza, quelli che tutti conoscono come il VENTAGLIO DI GANN, di cui il perno basilare risulta essere la 1×1, retta che Gann chiamava “linea della vita” e che rappresentava la perfezione assoluta, il vero equilibrio tra Prezzo e Tempo.

Le rette principali che compongono il suddetto ventaglio, sono le seguenti:

L’angolo 1×1 è il più importante ed il mercato viene considerato rialzista finché il prezzo vi rimane sopra.

L’angolo 2×1 è il secondo angolo in ordine di importanza e quando il mercato sta sopra questo angolo rialzista mostra grande forza. Se il mercato rompe questo angolo esso scenderà verso l’importante 1×1.

L’angolo 4×1 segnale un forte trend rialzista; spesso è quello che fa volare il mercato e fa guadagnare montagne di soldi. Il movimento che inizia sopra questo angolo solitamente deriva da un ciclo temporale maggiore che coinvolge il mercato.

L’angolo 8×1 indica anche in questo caso una posizione molto forte che raramente si trova nei grafici daily ed è più ricorrente nell’intraday a causa della forte emotività del mercato.

L’angolo 1×2 fa da supporto al mercato e qualora il mercato lo dovesse rompere, il prezzo andrà verso l’angolo successivo.

L’angolo 1×4: quando i prezzi lo toccano essi saliranno di nuovo ma in caso di nuova discesa e conseguente rottura si scenderà ulteriormente.

L’angolo 1×8 è importantissimo perché spesso, quando i mercati sono stati per lungo periodo in un trend ribassista, questo angolo permette al mercato di invertire la tendenza.

Una modalità di interpretazione universale

Questi angoli sono da disegnare sui grafici giornalieri quando, dopo essere stati in un trend ribassista almeno tre giorni, i prezzi invertono e realizzano tre barre di salita con massimi e minimi crescenti. Se il mercato romperà l’1×1 allora dovrete cominciare ad usare angoli bearish sotto l’1×1. Infatti, dopo che il mercato fa un massimo e rompe l’angolo 1×1 bisogna iniziare ad utilizzare gli angoli successivi inferiori.

Il grafico qui sotto mostra alcuni ventagli di Gann. La linea centrale collega il massimo di Giugno col picco di Ottobre, mentre la linea rossa indica la 1×1, cioè la linea della vita. I principi di interpretazione sono che si presume che quando una linea viene penetrata, il prezzo incontrerà una resistenza alla linea successiva o un supporto alla linea appena attraversata verso il basso, di conseguenza, le linee invertono continuamente le loro funzioni di supporto e resistenza. Osservato come i 3 picchi di marzo, Aprile e Maggio 2012 colpiscono una resistenza rimbalzandoci contro per poi ritracciare fino alla linea vita, e come appena superata tale resistenza a settembre 2012 il prezzo voli fino alla linea, nuova resistenza, 1 x 2. Bellissimo.

Vediamo un altro esempio sullo S&P500. In questo caso la linea vita parte da un minimo verso un mercato Toro, possiamo notare come alla prima resistenza il prezzo rimanga attaccato per vari mesi, da Dicembre 2011 fino ad Aprile 2012 per poi scendere verso la 1×1 e rimbalzarzi sopra per mesi indicando sempre un movimento al rialzo dello S&P500.

Bisogna tenere attenzione nel monitoraggio a particolari regole dettate da Gann.

– una retta deve essere considerata violata in maniera affidabile, se i corsi la rompono con successivo mancato recupero sulla stessa;

– Secondo Gann , una volta che una di queste linee di tendenza viene rotta, il prezzo si muoverà rapidamente fino al raggiungimento della retta più vicina. Se per esempio si assistesse alla rottura della retta di supporto a 1×4 i corsi andrebbero a ricercare la 1×2 e se questa venisse bucata, la 1×1;

– Quando la rottura avviene attraverso un gap di prezzo , il segnale che ne scaturisce è più forte;

– Inoltre così come accade per le normali trend lines, anche queste rette cambiano ruolo, nel senso che una volta che una retta fungente da supporto è stata perforarata essa diventerà una retta di resistenza;

– se una retta venisse bucata estemporaneamente e la posizione sulla stessa venisse immediatamente riconquistata, il segnale di acquisto o di vendita rientrerebbe.

– una retta è tanto più importante quanto più viene interessata con reazioni o con storni. In tal caso si parla di “proven angle” ( angolo attivo);

In quale orizzonte temporale è più appropriato l’utilizzo dello strumento ?

Le fan lines possono essere applicate vantaggiosamente sia in un orizzonte temporale di medio-lungo termine sia ai fini di un’analisi di breve termine, come quella giornaliera ad esempio. Questo strumento può essere analizzato anche in sovrapposizione su diversi trend, ogni qualvolta si verifica un ritracciamento: ad esempio è possibile applicare lo strumento su un trend primario e contemporaneamente su un trend secondario. Quello che è interessante notare in questo caso sono le intersezioni tra le linee a ventaglio divergenti, esse infatti forniscono delle forti aree di supporto o di resistenza dei prezzi.

È importante iniziare a prendere confidenza con pochi angoli, almeno nella fase iniziale di apprendimento, ciò impedisce la confusione nella lettura del grafico e nella ricerca dei punti primari di inversione. Infatti, molte rette proiettate da un massimo e da un minimo o da più massimi e minimi alla fine si incrociano segnalando dei punti di possibile svolta. Dopo poche settimane di allenamento le varie 2×1, 3×1, 4×1, 8×1 ecc. si riconoscono immediatamente. Sta alla nostra abilità limitare i segnali delle rette tracciando solo i rapporti utili per la nostra analisi. La validità della resistenza o del supporto è direttamente proporzionale al numero delle rette che si incrociano o che si sfiorano in quel punto. È ancora valido il principio della coincidenza.

Summary
Article Name
Teoria di gann, ritracciamenti, fan e ventaglio
Description
Il concetto e l'applicazione pratica ricordano da vicino le speed resistance line, l'idea di Gann era che modelli e angoli geometrici specifici avessero caratteristiche uniche per la previsione dei punti di svolta del prezzo. Secondo tale approccio era essenziale equilibrare tempo e prezzo; così per Gann, un angolo di 45 gradi offriva un equilibrio perfetto tra prezzo e tempo ed era raggiungibile solo se la loro distanza sul grafico fosse stata identica, quindi comportava l'utilizzo di una scala aritmetica sull'asse del prezzo.
Author
Publisher Name
MarketMovier
Publisher Logo

Lascia un commento