Società analizzate

Investire in dividendi, 4 società con ottimi dividendi

Investire in dividendi, 4 reit in continua crescita

Una delle poche certezze nei mercati finanziari è la possibilità di generare reddito sfruttando i dividendi forniti da società a grande capitalizzazione: investire in dividendi, differenziando nei vari settori, può diventare uno strumento per cogliere dei guadagni sicuri senza vivere le preoccupazioni di periodi di crescita globale stabile (in cui si è andato ad inserire anche il timore per le conseguenze dell’esito del referendum britannico per l’uscita dall’Unione Europea), che comportano una lettura del futuro complessa e uno stress non da poco. Detto ciò resta comunque possibile realizzare dei gain sul prezzo del titolo anche in questi periodi storici.

Mettere in atto una strategia sui dividendi non è un qualcosa di automatico che si limita all’analisi del singolo dato (i dollari per azione distribuiti), infatti occorre il rispetto di diversi requisiti per avere la certezza di non subire la sorpresa di un taglio addirittura della sospensione dei dividendi, che ovviamente per aziende consolidate è meno probabile ma non impossibile. Sono necessari un tasso di distribuzione degli utili (a loro volta in crescita) adeguato e una costante disponibilità di flussi di cassa.

Ford Motor Company (F)
Ford Motor Company (F) è la famosa casa automobilistica giunta al suo 113esimo anno di vita. Oltre alla produzione e commercializzazione a livello mondiale di auto e camion, offre servizi finanziari ed assicurativi erogati mediante la Ford Credit, banca ad essa legata.
Il fatturato del primo trimestre 2016 di 37,7 miliardi di dollari è cresciuto di 11 punti percentuali, battendo nettamente anche le previsioni fatte dagli analisti. L’azienda beneficia di un boom delle vendite in Cina che ha guidato l’intero segmento del pacifico e coperto la debolezza dei risultati in Brasile. Solitamente quando si parla di dividendi sicuri e costantemente in crescita non si fa riferimento a società appartenenti a settori ciclici che legano i propri profitti all’andamento economico globale. Ford Motor Company però, al di là della sua lunga tradizione, si dimostra solida e dunque capace di sostenere un innalzarsi dei suoi flussi di cassa in uscita al fine di generare reddito ai propri azionisti sottoforma di dividendi. Il tasso di dividendo è del 4,52%, corrispondente a 0,60 dollari per azione.

StoneMor Partners L.P. (STON)
StoneMor Partners (STON) è un’impresa che possiede e gestisce più di 100 agenzie di pompe funebri ed oltre 300 cimiteri.
Il primo trimestre si è concluso con un aumento del fatturato del 10,62% (a 74,58 milioni di dollari) rispetto all’anno precedente, malgrado l’inverno rigido che ha impedito ad amici e famigliari di recarsi al cimitero per dare un ulteriore saluto ai loro cari che hanno perso la vita. Per quanto possa sembrare brutto da dire, la realtà è che il futuro di una società di questo tipo dipende notevolmente dal tasso di mortalità del paese in cui opera. L’innalzamento dell’età media della popolazione statunitense e l’avvicinamento della vecchiaia per la generazione del “baby boomer”, cioè del picco di nascite più elevato della storia dell’umanità avvenuto dal termine della seconda guerra mondiale a metà degli anni ‘60, diventano gli elementi in grado di sostenere flussi di cassa in continua crescita. Attualmente la società eroga un dividendo del 10,31%, pari a 2,64$ per azione.

Enterprise Products Partners (EPD)
Enterprise Products Partners (EPD) è una società petrolifera che opera nel segmento midstream, occupandosi dello stoccaggio e del trasporto di petrolio greggio e gas naturale alle raffinerie e di altri prodotti raffinati alle società che poi si occuperanno del trasporto al consumatore finale.
E’ una master limited partnership (MLP), una particolare tipologia di società in accomandita semplice quotata in borsa con l’obbligo di pagare ai suoi investitori, attraverso distribuzioni trimestrali, circa il 90% del reddito generato, motivo per cui i dividendi sono solitamente molto generosi. Questa società, trattandosi di un distributore del prodotto che basa le sue entrate sul ricevimento dei canoni fissati per contratto per l’erogazione del servizio, è poco legata ai prezzi delle materie prime, ma non ne è completamente immune visto che le aziende a monte potrebbero tagliare l’estrazione (come in effetti è avvenuto). L’aspetto più positivo di Enterprise Products Partners è che malgrado un fatturato che non decolla come invece prospettavano gli stessi analisti, l’azienda ha generato ben 1,1 miliardi di flussi di cassa distribuibili, così da poter aumentare il dividendo erogato. Tutto ciò è stato realizzato grazie alla crescita delle nuove attività e agli interessanti rendimenti che hanno portato le recenti acquisizioni, tra cui gli oleodotti e i gasdotti del Texas. Se si considera anche che in tutto il 2016 sono previsti 2,8 miliardi di spese per progetti di crescita, ne va da sé la possibilità che tali risultati saranno migliorati. Il dividendo è di 1,58$ ad azioni, in crescita da 18 anni consecutivi.

STAG Industrial Inc (STAG)
Un settore che ultimamente è in fase di espansione è quello dell’investimento immobiliare, ovvero il REIT. Questo settore è frammentato in una serie di sotto-settori in base all’uso a cui è destinato l’immobile (residenziale, industriale, ufficio, hotel, ecc.).
STAG Industrial (STAG) è una piccola capitalizzazione specializzata nell’acquisizione di proprietà date in affitto a un singolo inquilino (ne beneficia la gestione degli affitti quando ad esempio una palazzina data ad una sola società che poi distribuirà i vari uffici al suo interno piuttosto che a più soggetti ognuno dei quali tenuto a pagare) a seguito di approfondite analisi sulle effettive capacità di pagamento. Le società di investimento mobiliare, sfruttando soprattutto la permissiva politica dei tassi di interesse della FED, stanno realizzando una rapida crescita in un periodo dove l’economia globale è stagnante., con STAG ha realizzato un aumento del fatturato del 18,7% in questo trimestre. Il primo problema per coloro che desiderano approfittare dei generosi dividendi che queste aziende erogano è l’eccessivo costo delle loro azioni, di conseguenza, qualora uno desiderasse entrare, potrebbe essere utile attendere un eventuale ritracciamento. In ogni caso il suo dividendo è di 1,39 dollari ad azione.

Lascia un commento