Società analizzate

Azioni Apple, il fatturato crolla per la prima volta dopo una decade

Investire in dividendi, le migliori società per ogni settore (parte 2)

I risultati delle trimestrali Martedì sera per Apple (AAPL) sono stati impietosi, i ricavi sono scesi a 50,5 miliardi di dollari, dai 58 miliardi di dollari dello stesso periodo 2015. Il consensus era però pari a 51,97 miliardi. Insieme, sono calati anche gli utili netti: sono arrivati a 10,5 miliardi di dollari, in calo dai 13,6 miliardi dello stesso periodo dell’anno prima. I profitti per azione sono passati a 1,90 dollari da 2,33 dollari. Gli analisti si aspettavano un risultato pari a 2 dollari per azione. I margini lordi sono calati al 39,4% dal 40,8% dei primi tre mesi del 2016. Dopo 13 anni, Apple china il capo.

La delusione nei numeri ha inevitabilmente colpito l’azione che in after hour scendeva dell’8% raggiungendo i 96,10 $. I fornitori asiatici sono stati colpiti, trascinando i mercati azionari hi-tech della Corea del Sud, Taiwan e Giappone verso il basso. Hon Hai Precision Industry, fornitore di Apple di Taiwan, ha visto le sue azioni scendere dello 0,6 per cento a 79,70 dollaro nel mercato di stanotte.

Apple ha anche rilasciato una prospettiva di gran lunga più cupa per il suo trimestre in corso rispetto alle previsioni degli analisti, con una previsione che i ricavi avrebbero toccato i 41 miliardi rispetto ai 47 miliardi che la maggior parte degli analisti aveva previsto. Tuttavia, la società ha detto che questo in parte riflette un adeguamento e questo fine-demand dell’iPhone è rimasto forte rispetto alle previsioni.

Nonostante il calo prezzo delle azioni, l’amministratore delegato Tim Cook ha respinto i suggerimenti che il mercato degli smartphone globale abbia raggiunto un punto di svolta e che il periodo storico della società sia giunto al termine. Invece, ha accusato un rallentamento nel mercato degli smartphone sulla debolezza macroeconomica temporanea e ha previsto che le condizioni potrebbero ripartire prossimamente.

Un altro protagonista tech, Twitter, ha a sua volta rivelato conti preoccupanti, che hanno aggravato il suo malessere: ha chiuso i libri degli ultimi tre mesi in perdita, pur se gli utili operativi hanno battuto le attese con 15 centesimi per azione contro 10. Il fatturato ha particolarmente deluso, crescendo del 38% a 594,5 milioni ma fermandosi sotto previsioni medie di 608 milioni, condannato all’incremento più debole dal debutto in Borsa.

Tornando a Apple, la società ha riferito di aver venduto quasi 51,2 milioni di iPhone nel periodo, in calo rispetto all’anno precedente, segnando il primo calo delle vendite anno su anno negli ultimi nove anni di storia del telefono. Mentre le vendite di ogni unità hanno superato le aspettative secondo la maggior parte degli analisti, i prezzi di vendita sono stati inferiori, il che porta alla delusione delle entrate.

vendite iphone apple azioni degli ultimi anni

Le vendite in China sono stati una macchia nera, con ricavi del 26 per cento a 12,5 miliardi. Apple ha detto che c’è stato in gran parte un crollo a Hong Kong. I ricavi provenienti dalla Cina continentale sono diminuiti solo dell’11 per cento, in parte a causa di un difficile confronto con un anno prima, quando le vendite erano cresciute dell’81 per cento.

Lascia un commento